10° giorno di Springwane 1165 dC

Home/La Compagnia del Cinghiale/Calendario/10° giorno di Springwane 1165 dC
By |Published On: 14/05/2020|Tags: , , , |

Villaggio di Falsham a nord della regione di Harga. Qui iniziano le nostre avventure. Da anni le nebbie sono svanite e alcuni stranieri sono venuti in questo pesino per puro caso ma vi hanno trovato la pace. I loro nomi sono:

Gaverin il mezzelfo, abile di spada e pratico di arti arcane, ha vagato senza meta mai in pace finché non è giusto in questo villaggio.

Bodlo il venditore ambulante, un nano che sembra averne passate molte e sebbene lontano dalla sua gente qui è rispettato e ha deciso di interrompere i suoi vagabondaggi fornendo al villaggio di ogni oggetto o bene che non possa essere prodotto o fabbricato tra le sue piccole botteghe.

Ilwyd il pellegrino. Da poco giunto al villaggio ma col suo carattere calmo si è subito fatto volere bene e oramai è considerato di casa. Aiuta spesso gli allevatori grazie alle sue affinità con gli animali.

Barshing un goblin avventuriero che ha aiutato Gaverin e Bodlo a ritrovare il sentiero giusto quando si persero tra i monti a ovest di Falsham. Messe da parte le prime diffidenze i tre trovarono subito un intesa anche grazie alla singolare cavalcatura del goblin, un cinghiale di nome Cinghiolo che da quel giorno in avanti aggiunge un particolare odore alla compagnia.

Arrivo al villaggio di un gruppo di Cavalieri della Guardia di Ferro che si trascinano dietro una ventina si schiavi. A capo del gruppo vi è un Prete di Rust, altezzoso, fanatico e armato di tutto punto di nome Padre Yalos il Nero.
Elmo fa nascondere Shelara e consiglia lo stesso a Bodlo e Barshing. I preti di Rust non amano le altre razze. Il Prete chiede asilo per qualche giorno e promette una benedizione in cambio.

10° giorno di Springwane 1165 dC