29 Summerrise – Una strana visita

Home/La Compagnia del Cinghiale/Calendario/29 Summerrise – Una strana visita
By |Published On: 14/10/2020|Tags: , , , |

L’alba giunge calda e luminosa, persino troppo per alcuni membri della compagnia che hanno abbondato con il vino alla festa della sera precedente.

Dopo un paio d’ore di ozio meritato si inizia a fare i preparativi per la nuova destinazione. Al gruppo servono soldi e si è deciso di provare a esplorare queste antiche rovine chiamate “Avamposto Cremisi” nella speranza di trovare qualche prezioso che possa rimpinguare le casse del gruppo.

Dalb parla in disparte con Gaverin e gli rivela che il giorno prima è andato da Zertorme a parlargli per tentare di convincerlo ad incontrare la compagnia. Gaverin resta stupito della cosa e Dalb in maniera vaga spiega che lui e Zertorme si conoscono molto bene ma preferiscono tenera la cosa segreta.

Il Signore del Fuoco non ha tempo da perdere con qualsiasi compagnia di mercenari che passa dal Picco d’Ambra, pertanto se loro vogliono incontrarlo dovranno dimostrarsi degni. Dalb quindi spiega che Zertorme anela vendetta contro il padre, pertanto se la compagnia riuscisse a ritrovare qualche antico artefatto come la Corona Stanengist, la Spada Maligarn o l’antico Scettro di Nekhaka e portarglielo ecco che lui sarebbe ben lieto di riceverli e ascoltare le loro richieste.

Certo i nomi fatti rievocano più leggende che fatti e luoghi reali, quindi esiste una seconda opzione, rubare un uovo di drago dalla tana della Dragonessa che vive nel Massiccio Centrale, le montagne a est di li. Gaverin tiene per se la questione e quando ritorna dal gruppo, la compagnia è pronta a partire.

Nuovamente in viaggio Ilwyd dirige i suoi passi verso nord nord est, ripercorrendo in parte la strada che li aveva condotto qui, poi a metà pomeriggio piega a nord inoltrandosi sempre più nella foresta. I sentieri qui sono quasi inesistenti e il druido utilizza tutta la sua esperienza di viaggiatore per evitare ostacoli e percorsi scomodi ma non è facile e alla sera crolla esausto. Il il cielo si rannuvola e preso scoppia un temporale costringendo Gaverin a trovare un buon posto per fare il campo in fretta e furia.

Alla sera intorno al fuoco il mezzelfo condivide con il gruppo le richieste di Zertorme e l’umore della compagnia cala leggermente. Solo Gaverin sembra entusiasta della prospettiva di rubare un uovo di drago.

La notte una strana vole bianca fa visita al gruppo, Emmet le da del cibo e scopre così che la creatura parla e non chiede altro che stare accanto al fuoco. I due si fanno compagnia durante la guardia ed al mattino, dell’animale non vi è traccia.

29 Summerrise – Una strana visita