43 di Summerrise – Rivelazioni

Home/La Compagnia del Cinghiale/Calendario/43 di Summerrise – Rivelazioni
By |Published On: 12/11/2020|Tags: , , , |

Il giorno dopo il racconto della visione del druido sconvolge tutti. Lanciadifalco trae un sospiro come se si fosse levato un peso. Nel mentre Dalb fa la sua comparsa al loro campo e riporta loro l’invito di Zertorme ad incontrare uno di loro e precisamente Ilwyd.

Così il druido incontra il Mezzelfo signore del Picco, figlio di Zygofer e sua più acerrimo nemico, colui che ha dato rifugio agli Aslene permettendo loro di vivere sulle terre a est guadagnandosi la loro eterna gratitudine.

Vestito con abiti sgargianti ma con il volto protetto da una maschera Zertorme fa intendere al druido che non gli piace essere spiato e che le voci sulla Valchiria prigioniera sono favole e invenzioni. Lo stregone convince Ilwyd che l’unico suo motivo di vita è distruggere l’abominio che è divenuto il padre e per farlo servono grandi poteri, artefatti e magie. Ilwyd parla della richiesta di rubare un uovo di un drago e gli rivela la sua profezia “Indissolubile è il legame di sangue. Un uovo sarà inevitabilmente rubato e se avverrà la cerimonia un grido dal fiume si leverà ed un drago morirà.” Pensieroso sul significato il Signore del Picco resta silenzioso.
Alla fine i due stringono un accordo, la compagnia sarà fedele alla causa di distruggere Zytera e andrà alla ricerca di ogni artefatto che possa dare il potere di distruggere un demone di tal fatta.

43 di Summerrise – Rivelazioni