THAC0 – Quanto di più misterioso

Home/Sistemi di Gioco/THAC0 – Quanto di più misterioso
By |Published On: 12/09/2020|Tags: , , , |

In questo articolo vorrei parlarvi della THAC0 utilizzata nella AD&D.

Che cosa significa THAC0?

Semplicemente, THAC0 è l’acronimo di To Hit Armor Class Zero. In poche parole rappresenta il valore che si deve ottenere con un dado da 20 (d20) per riuscire a colpire con un attacco da mischia, da lancio o magico un ipotetico bersaglio avente Classe Armatura (CA) pari a 0. Quindi, un mio fantomatico guerriero di II livello dovrebbe lanciare un d20, comunicare al master la CA in grado di colpire con quello specifico attacco ed attendere una risposta sulla possibilità o meno di infliggere un danno al proprio avversario.

Ed è proprio il calcolo della THAC0 che è la prima cosa con cui mi sono scontrato quando sono entrato nel mondo di Dungeons & Dragons. Già, perché la THAC0 si calcola seguendo la regola qui sotto

THAC0 = Valore determinato dal livello e dalla classe del PG – Modificatori al tiro per colpire

Quindi, per esempio, supponendo che il mio guerriero avesse avuto 19 di THAC0 base (per via del suo livello e della sua classe), un +4 ai suoi tiri per colpire (determinato dall’abilità con l’arma e da tutte le altre applicabili al contesto, tra cui ad esempio la sua forza) ed il suo avversario avesse avuto una Classe Armatura (CA) pari a 8 (solitamente le creature umanoidi hanno un 10 di base che viene poi abbassato da eventuali armature), totalizzando un punteggio di 13 con un dado da 20 il mio personaggio avrebbe colpito un qualsiasi bersaglio con CA 2 o superiore (THAC0 – 1d20).

Mentre scrivo questo articolo, ho aperto una calcolatrice di Windows e mi sono messo a fare delle simulazioni, a dimostrazione di quanto possa essere più o meno complicato questo meccanismo a fronte del fatto di non averlo più utilizzato per diverso tempo. Resta fermo che una volta entrati nell’ottica del suo funzionamento, diventa assolutamente naturale lanciare i dadi, fare le somme e sottrazioni e poi esultare o meno per aver colpito l’avversario.

Capito questo meccanismo, il resto delle prove non era altro che il lancio di un dado da 20 nella speranza di totalizzare più o meno di un determinato valore, rappresentativo della difficoltà della prova in essere. Con le versioni successivo di D&D, il sistema della THAC0 è stato sostituito con un sistema più semplice basato sempre su un dado da 20 ma questa volta contrapposto a valori differenti, ovvero Classi di Difficoltà (CD).

THAC0 – Quanto di più misterioso